CHE PIOVA, SIA SERENO O TIRI ARIA DI TEMPESTA

Tutte le cose intorno a me sembrano corrispondere perfettamente alla mia sensazione di vivere il presente. Ma per quanto possa elencarle, non riuscirò a spiegare lo straordinario infinito senso di liberazione che io, provo in questo momento.

I ricordi sono le rughe dell’anima, che ha bisogno di futuro per restare giovane.

Il passato ha il torto di non essere più. Il presente ha sempre ragione perché lo abbiamo tra le mani.

Dovunque io mi trovi resto sempre la stessa persona, quindi in realtà non posso andare da nessuna parte.

Mi sveglio presto. La luce trasparente del mattino inonda la casa. Una luce nuova ma già forte, di quelle che asciugano bene i panni stesi e li lasciano profumati. Allora vado alla finestra e mi metto a fissare il profilo delle montagne, le mie montagne di sempre, che si stagliano contro il cielo. Il verde fitto del fogliame, l’ombra scura degli alberi. Le cose più insignificanti della mia vita passata, viste e riviste, quelle che hanno finito per annoiarmi.

Si chiude un periodo tosto, settimane di dolore ai muscoli e di stanchezza. Mi sembra del tutto illogico, eppure le persone ritengono qualsiasi cosa più importante del proprio corpo, e finiscono sempre per metterlo all’ultimo posto. E anche con il cuore si comportano alla stessa maniera. Non vorrei farlo, eppure accade. E’ una caratteristica dell’uomo: che piova, sia sereno o tiri aria di tempesta, i miei programmi non cambiano mai, i treni continuano a circolare, i telefoni funzionano. E quindi anche al corpo chiedo di non fermarsi.

Eppure dovrei cercare di agire con la massima prudenza. La stanchezza, i fallimenti e le bugie sedimentano fino a confondere i nostri contorni. A chi ci osserva dall’esterno tutto questo è subito evidente. Al mondo esiste ancora un rigore a me del tutto sconosciuto. Persone che si sono spinte più in profondità, più lontano. Qualsiasi strada stia percorrendo, e per quanto possa sembrarmi lunga e solitaria, c’è sempre stato qualcuno a precedermi. Questo pensiero mi sottrae all’arroganza e alla solitudine. Voglio anch’io guardarmi intorno, conoscere; ma quanto riuscirei a vedere in una vita sola?

Rileggo una tua lettera, ritrovata tra le pagine di un libro.

“Mi sono spesso chiesta perché ti volessi tanto bene. In te c’è sempre un che di inatteso. Un’espressione o un gesto che non mi sarei aspettata. Forse dipende dal fatto che non sei narcisista, anzi, vivi costantemente concentrato sulla tua dimensione interiore ma, anche se i tuoi vestiti, i capelli e il viso sono sempre puliti e in ordine, sembra che non siano rivolti all’esterno. Possiedi una bellezza del tutto inconsapevole degli sguardi altrui. Il tuo volto quando ride è speciale. Il tuo sorriso da l’impressione di risplendere e ha qualcosa di malinconico, come se fosse sempre l’ultimo.”

Quando siamo insieme mi sembra sempre di stare per ricordare qualcosa. Qualcosa di fondamentale, risalente a un passato lontanissimo e per il quale provo nostalgia.

Il nostro rapporto è sempre stato molto semplice. Non siamo affatto cambiati rispetto ai primi tempi. Siamo approdati a una forma definitiva, dopo esserci modificati poco per volta ma regolarmente, come un organismo in continua evoluzione, coltivando la pianta dei nostri reciproci sentimenti. Se da una parte cresceva dall’altra tagliavamo, dopo molti giorni di pioggia facevamo in modo di esporla di più al sole, quando uno dimenticava di darle dell’acqua l’altra si impegnava a innaffiarla con cura, ci facevamo forza a vicenda e lasciavamo che crescesse poco per volta.

C’è un pensiero che attraversa la mia mente ogni volta che si salutiamo e osservo la tua figura di spalle rimpicciolirsi mano a mano che ti allontani: “Perché vai via?”

piove

Annunci

2 pensieri su “CHE PIOVA, SIA SERENO O TIRI ARIA DI TEMPESTA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...