UNA PORZIONE DI SPAZIO IN PIU’

In alcune città si cela la triste atmosfera della fine, una cosa minima, lieve, di cui quasi non ci si accorge.

A Roma ci si trova costretti a pensare continuamente alla durata della vita. Qualsiasi cosa veda o senta, anche un insetto annegato in una lavandino, è sempre in rapporto con la sua brevità. In questa città la vita è intensa, a volte viene strappata via con forza, altre si allunga per una qualche grazia inattesa. Nella terra stessa, mescolandosi alle cose che vengono dal passato, quelle destinate all’eternità restano, le altre svaniscono. Vivendo, giorno dopo giorno, in mezzo ai monumenti antichi, assimilo questa nuova percezione del tempo.

“Prendi un caffè?” l’ho chiesto e l’ho preparato. Un aroma intenso, di quelli che risvegliano le cellule, si è diffuso nell’ambiente. Il davanzale della finestra della cucina è inondato di luce. A chiudere gli occhi le palpebre s’infuocano. Gli aspetti più insignificanti di ogni giorno iniziano ad apparirmi preziosi e l’atto stesso di respirare si riempie di significato.

Senti, le persone sono quelle che sono, non tutti riescono a interrompere qualcosa all’istante perché pensano che non sia reale, o a iniziarla perché sanno che lo è. Io, perlomeno, non ci riesco.” Le parole, quando escono dalla sua bocca, conservano tutto il loro significato originario. Dure come l’acciaio, meravigliose. Si depositano dentro di me con un rumore secco e sprigionano un profumo intenso. Brillano, scoppiettano come schiuma.

Io credo che quando si lascia andare qualcosa, ci si assicura una porzione di spazio in più. Basta rivolgere lo sguardo in quella direzione per vedere arrivare nuove forme.” Lo dico senza guardarla. Prendo un paio sdrucito di scarpe da ginnastica e inizio ad allacciarle.

“Credo che farò un viaggio per conto mio.”

Penso che non ci siano persone che vogliono davvero viaggiare da sole.” Sorrido. Mi assicuro che le serrande siano abbassate e ci avviciniamo al portone. Nell’attesa dell’ascensore lascio cadere le chiavi di casa nella sua borsa.

Ma non è quello che hai sempre fatto tu?

Si desidera sempre incontrare qualcuno. Per un essere umano è impossibile riuscire ad agire completamente solo.”

“Probabilmente per noi è indispensabile comunicare.”

Ci scambiamo queste parole, ma anche qualcos’altro. La sensazione che il tempo passi troppo in fretta. Ed è più chiaro così che a dirlo a voce. E’ sicuro, forte, sembra di poterlo toccare.

Nel momento in cui abbiamo cominciato ad andare al di là di ciò che si definisce tempo, è fiorito qualcosa di naturale dentro di noi.

Usciti dalla palazzina i raggi si dipingono leggermente d’arancio, colpendo soprattutto i contorni delle colline. La loro ombra s’intensifica e, quando me ne accorgo, ormai sono completamente diventati di un colore brillante, simile all’oro. Il tempo piove dal cielo senza far rumore, velando lentamente Roma di una pellicola cremisi. A breve scenderà il liquido denso della notte e il suo lungo sogno.

A pochi minuti di macchina troviamo una manciata di chioschi. Compro una birra prima di andare a sedermi. Mangiamo insieme una porzione singola di tofu fritto dall’odore intenso, mentre guardiamo il tramonto sopra di noi.

Dopo la birra prendiamo del tè e lo beviamo passeggiando. Quando si passa del tempo con persone con cui si condividono delle cose, si finisce per parlare la stessa lingua. Osservando le reciproche azioni, si può intuire quanto si piaccia all’altro e ciò che si desidera fare.

“Non credevo che ti piacesse trascorrere del tempo con me.”

“Davvero?” mi sorride “ tutti coltiviamo in segreto i sentimenti importanti.”

meme

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...